Mario Cannillo, la riviera romagnola dice addio ad uno dei suoi dj più famosi

 

 

 

 

 

 

 

La riviera romagnola dice addio ad uno dei suoi dj più famosi e lo fa prendendo atto della scomparsa di Mario Cannillo. Conosciuto in Romagna come dj Mayo, Cannillo da qualche tempo era apparso giù di morale a causa di un problema al polso che non lo lasciava in pace e che non gli permetteva di esibirsi al meglio.

Alessandro, amico di Cannillo da 10 anni, ha affermato di aver pensato al suicidio ancora prima di conoscere come si erano svolti i fatti. E di suicidio si è infatti trattato. Il musicista ha dichiarato di non voler giudicare questo atto e di comprendere come per Cannillo, che viveva di musica, sia stato devastante dover annullare serate a causa delle sue condizioni di salute.  L’uomo ha però ammesso che non si aspettava questo gesto estremo. Non da parte di una persona così solare come era dj May0.

Dj Mayo era appassionato di musica afro e raggae e da più di vent’anni faceva divertire e ballare persone di tutte le età. Ma Mario Cannillo non era solo uno dei dj più famosi della riviera romagnola. Era diventato, negli anni, un amico ed una presenza rassicurante e piacevole. Tante le iniziative che sono state avviate per ricordarlo e per rendere un tacito segnale di vicinanza alla sua famiglia. Innanzitutto è stata annullata la serata in programma per la giornata di mercoledì.

Mario Cannillo avrebbe dovuto presenziare ed esibirsi al locale “New Age” di Lido di Volano, ed il locale ha organizzato una serata proprio in sua memoria. La celebrazione nel locale avverrà nella sera del prossimo 9 agosto. L’amico Alessandro ha invece espresso il desiderio di dedicare una sala a Mario ed alla sua musica nell’ambito delle serate raggae del Rockplanet.

Maria Mento