Thailandia, uomo stuzzica un orso e viene azzannato: vivo per miracolo

Naiphum Promratee, trentasei anni, era con quattro amici quando ha deciso di visitare questa mattina il tempio nella provincia rurale di Phetchabun, Thailandia.

In questo particolare tempio, i monaci tengono, in un recinto, circa due dozzine di cinghiali e un certo numero di orsi, prendendosi cura di loro e consentendo agli ospiti di nutrirli.
L’uomo si trovava nei pressi della recinzione, quando ha deciso di avvicinarsi per dar da mangiare ai cinghiali, e subito dopo ha iniziato a stuzzicare un orso con il cibo che aveva in mano, apparentemente dondolandoglielo sotto il naso e vicino alle mascelle.

Di certo l’uomo non si aspettava che l’orso, improvvisamente, si alzasse sulle zampe posteriori afferrandolo e tirandolo giù nella recinzione. La tremenda scena è avvenuta sotto gli occhi degli amici di Naiphum, che hanno dapprima cercato di distrarre l’orso con un bastone, e tempestivamente chiamato i soccorsi. Nel frattempo l’orso strattonava la sua vittima, fino a strappargli la carne in alcuni punti, vicino la spalla.

Bpae Permpoonsap, 60, della squadra soccorsi Khon Khao Koo Pai, afferma di aver ricevuto la chiamata intorno alle 11,00 di mattina e di essere accorso il più presto possibile. I soccorritori sono riusciti ad estrarre vivo Promratee dalla presa dell’orso e a portarlo in ospedale, dove attualmente l’uomo è in via di guarigione e cosciente.

“E’ stato incredibilmente fortunato a sopravvivere a questa disavventura” hanno commentato i testimoni.

M.Valentina Colasuonno