Baleari: “ho rapito Maddie”, la moda folle di tatuarsi a Magaluf

Magaluf, Maiorca, è certamente la località balneare delle Baleari tra le più gettonate e votate al divertimento.

Eppure da oggi circola una notizia proveniente dall’isola che ha dello sconcertante.

È accaduto infatti che, tra gli avventori della località turistica, diversi inglesi si siano fatti tatuare la scritta: “Ho rapito Maddie McCann”, riferendosi alla bimba britannica di tre anni scomparsa nel  2007 ad Algarve, in Portogallo.

La notizia è stata divulgata dal quotidiano La Vanguardia, poi ripresa dall’Ansa, e sta suscitando reazioni di disappunto e polemiche su tutti i social.

Come è noto i turisti britannici, in particolare, ma anche i tedeschi, sono amanti della sbronza folle e spesso, nella notte, si recano ubriachi presso i locali dove si effettuano tatuaggi, richiedendo le cose più assurde.

Molti inglesi ci chiedono di tatuargli cose davvero folli. Lo facciamo, anche se sono messaggi offensivi, perché è il nostro lavoro”, ha affermato un tatuatore del luogo.

Intanto il sindaco di Palma di Maiorca, Antoni Noguera, ha inveito con parole dure  contro il “turismo della sbronza” e, proprio di recente, ha  invitato la Germania a non inviare più i suoi «turisti spazzatura» nelle Baleari.

MDM