Australia: niente più mozziconi per strada; da oggi si mescolano all’asfalto

Gli studiosi dell’australiana Rmit University di Melbourne, hanno immaginato di interrare i mozziconi di sigaretta nell’asfalto allo scopo di rinforzarlo e ridurne la conduttività termica, il che avrebbe l’effetto di atteuare “isola di calore”, ovvero il microclima più caldo che interessa le aree urbane delle città piuttosto che le periferie e le aree di campagna.

La singolare proposta sarebbe frutto di una ricerca lunga 5 anni, pubblicata di recente sulla rivista Construction and Building Materials.

Secondo il team di scienziati dell’ateno i resti delle sigarette, mescolati con il bitume, quindi incassatiti nell’asfalto, potrebbero risultare funzionali al sostenimento del traffico, anche intenso, senza contare che questa originale prassi consentirebbe di smaltire i 6 miliardi di mozziconi prodotto ogni anno in tutto il globo: Abbiamo incapsulato i mozziconi in bitume e paraffina per imprigionare le sostanze chimiche contenute nelle cicche e impedirne il rilascio dal cemento asfaltato“, ha riferito il direttore dell’equipe, Abbas Mohajerani.

Già lo scorso anno il docente universitario aveva pubblicato una ricerca, in cui ipotizzava di incorporare i mozziconi nei mattoni refrattari.

MDM