Filippine, forte scossa di magnitudo 6.3: paura a Manila

Momenti di panico a Manila, la capitale delle Filippine, per una violenta scossa di terremoto che ha scatenato tanta paura nella popolazione. L’evento sismico, di magnitudo 6.3, si è verificato sulla costa meridionale del Paese ed è stato nettamente avvertito anche nella capitale.

Stando a quanto riferito dalle autorità governative, il terremoto non ha provocato danni a persone o cose. L’epicentro del sisma è stato è stato a sud-ovest della città di Nasugbu nella provincia di Batangas, 65 chilometri a sud di Manila, secondo l’Istituto filippino di Vulcanologia e sismologia.

Anche nella capitale Manila l’intensità dell’evento sismico è stata notevole, tanto da spingere la popolazione locale ad abbandonare abitazioni, uffici e centri commerciali. Il terremoto, registrato alle 13.28 ora locale (alle 7.28 ora italiana), si è verificato alla profondità di 183 km. Sono in corso verifiche nelle aree colpite ma al momento, comunque, non si segnalano danni o vittime.

L’angolo di globo in cui si trovano le Isole Filippine è spesso soggetto ad eventi sismici di grande intensità. L’ultimo terremoto di una certa violenza si era verificato lo scorso mese di giugno, quando due persone sono morte e centinaia sono rimaste ferite a seguito di una potente scossa sismica di magnitudo 6,5 che ha colpito le Filippine orientali.