Sudafrica: bodybuilder si spezza il collo e muore dopo un backflip – Il video shock

Durante un’esibizione prima di una gara, il sudafricano Sifiso Lungelo Thabete, campione mondiale under 23 IFBB nella categoria fino ai 75 chili, ha perso la vita dopo essersi spezzato il collo.

Effettuando un salto acrobatico all’indietro – il cosiddetto backflip, il giovane bodybuilder è atterrato con la testa, riportando una gravissima frattura al collo che non gli ha lasciato scampo.

La scena, tremenda, è stata ripresa da uno spettatore: in questa si vede l’atleta cadere rovinosamente e stramazzare letteralmente al suolo, mentre il pubblico gli si accosta prontamente per prestargli soccorso.

Ma, nonostante i tentativi di rianimarlo, Sifiso è giunto in ospedale in condizioni disperate e pochi minuti dopo ne è stata dichiarata la morte.

Ricordato per la sua fisicità imponente, di gran lunga superiore a quella dei suoi coetanei, Sisifo era molto amato e apprezzato sui social come sulla rivista specialistica Muscle Evolution; dai suoi numerosi fans stanno piovendo frasi di commiato e profondo cordoglio.

Un lutto terribile che colpisce nuovamente il mondo del culturismo.

Più vicino a noi, il bodybuilder e istruttore Cristian Solidoro, pochi giorni fa ha perso la vita a soli 33 anni, a causa di una emorragia cerebrale scambiata inizialmente per un problema cervicale.

MDM

 

https://youtu.be/ROPRTf6W47s