Inghilterra: bunker nucleare convertito in fabbrica di cannabis; arrestati tre uomini

Tre uomini – il 47enne Martin Fillery, Ross Winter (30 anni) e Plamen Nguyen (27 anni) -, che avevano trasformato un ex bunker nucleare del Ministero della Difesa britannico in una fabbrica in grado di produrre 2 milioni di sterline di cannabis l’anno, sono stati arrestati e condannati fino a otto anni di galera lo scorso venerdì a Chilmark, nell’Inghilterra sudorientale.

Costruito negli anni ’80, il rifugio blindato era stato progettato per proteggere l’amministrazione locale in caso di olocausto nucleare.

Sebbene non sia più di proprietà del ministero, il fortino è pienamente funzionale e pressoché “impenetrabile“, così sicuro che la polizia ha dovuto attendere che i tre malfattori uscissero prima di fare irruzione nell’edificio.

All’interno della struttura gli agenti hanno rinvenuto oltre 4.500 piante di cannabis in grado di generare raccolto ogni sei settimane.

Questa è senza dubbio la più grande fabbrica di cannabis che si sia mai vista nella contea, con quasi tutte le 20 stanze all’interno del bunker convertite alla produzione all’ingrosso di cannabis“, ha affermato l’ispettore di polizia del Wiltshire Simon Pope.

Il trio è stato accusato anche di riciclaggio di denaro e di “abstracting electricity”, come dire di “appropriazione indebita di elettricità”, per aver usufruito illegalmente della rete elettrica per alimentare le attività illecite sotterranee.

MDM