Spagna, tragedia in discoteca: un ragazzo italiano è stato ucciso in una rissa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:05

 

 

 

 

 

 

Un ragazzo italiano di 22 anni ha perso la vita sabato scorso mentre si trovava in una discoteca spagnola. Il giovane sarebbe stato vittima di un’aggressione– avvenuta nella notte tra venerdì e sabato- per la quale sono stati ritenuti responsabili tre ragazzi, quasi suoi coetanei, di nazionalità russa. I tre sono stati fermati dalla polizia locale, che sta provvedendo ad accertare la verità sulla loro posizione.

L’italiano- la cui identità non è stata rivelata- non è morto immediatamente. Dopo aver subito un pestaggio nel corso del quale è stato colpito ripetutamente con calci e pugni, è stato trasportato in gravissime condizioni all’Ospedale Josep Trueta di Girona. Qui è morto nella sera di sabato, dopo meno di un giorno di agonia. I motivi che hanno scatenato la furia dei tre contro l’italiano non sono ancora stati resi noti.

L’assalto dei tre ragazzi russi (di anni 20, 24 e 26) è avvenuto in una discoteca della città catalana di Lloret de Mar. Inizialmente, gli aggressori sono riusciti a fuggire, ma il loro tentativo di fuga è risultato vano. La polizia è riuscita a fermarli ed adesso indaga per omicidio. I tre, che adesso potranno essere condannati alla massima pena prevista dal codice penale, saranno trattenuti fino a lunedì nella stazione di polizia della località di Blanes.

Il Comune della città di Lloret de Mar ha dichiarato che si costituirà parte civile nel processo contro i tre, sia per la gravità dei fatti sia perché situazioni come queste sporcano il nome di questa località turistica. Tali dichiarazioni sono state rilasciate per bocca del sindaco Jaume Dulsat.

Maria Mento