Scippatore senegalese pregiudicato fermato sul bus: lui tempesta di calci e pugni i poliziotti 

La Polizia ha arrestato un cittadino senegalese considerato colpevole di furto con destrezza aggravato, residenza e lesioni a pubblico ufficiale. 
L’uomo è stato individuato ieri sera in via Marina a Napoli. Gli agenti lo hanno individuato praticamente per caso, nell’ambito di controlli ordinari sul territorio, ed hanno visto che stava discutendo in modo animato sulle scalette che permettono l’accesso ad un bus dell’ANM della linea 151.

Un uomo stava cercando di trattenere a bordo del bus il senegalese, mentre questi cercava di scendere. Una volta intervenuti, i carabinieri venivano avvisati del fatto che un turista di Cagliari era stato borseggiato del portafoglio sul bus proprio dal senegalese il quale, una volta scoperto, cercava di allontanarsi ma era stato trattenuto.

Quando il senegalese ha visto la polizia, ha fatto cadere a terra il portafoglio ed ha cominciato a picchiare i carabinieri per cercare di fuggire dal bus senza farsi arrestare. Ha spinto un poliziotto, lo ha fatto cadere, è sceso dal bus ed è corso verso Borgo Orefici. Qui è stato bloccato dal primo poliziotto e da una volante prontamente accorsa su richiesta dell’agente.
Il 29enne senegalese, identificato come Mamadou Sedy, era pregiudicato. É stato arrestato; gli agenti hanno riportato contusioni e ferite guaribili in sette giorni.

Roversi MG.