L’auto viene tamponata e precipita dal viadotto: morti padre, madre e figlia di 18 anni, gravi altri due figli

Una famiglia distrutta per un drammatico incidente sull’A29, l’autostrada siciliana che collega Trapani e Palermo. Sono morti padre, madre e figlia minore, mentre altri due figli, Luca e Mattia, sono rimasti feriti: Mattia, il più piccolo, è in condizioni molto gravi. Una prima ricostruzione dei fatti è la seguente: la famiglia Orestano si trovava sulla sua Mercedes classe A vicino al cavalcavia fra Segesta e Fulgatore, provincia di Trapani.

Ad un certo punto una Lancia Lybra, guidata da un 35enne di Napoli, l’ha tamponata. L’auto della famiglia Orestano è precipitata dal viadotto: il conducente Roberto Orestano, 49 anni, la moglie Rosa Parrinello, di 47, la figlia minore Miriam Chiara di 18 sono morti sul colpo.
Ferito Luca, di 22 anni, e Mattia, di 15: sono in condizioni gravi. In ospedale anche il 35enne che guidava la seconda vettura.

Drammatico il racconto di Luca su Facebook:  “Stavamo dormendo. Mio padre era alla guida. Mio fratello più piccolo era sopra le mie gambe. In un attimo è stato tutto buio. Il volo dal viadotto. Lo schianto. Ho visto mia madre e mia sorella che non respiravano più. Mio fratello e mio padre che chiedevano aiuto. Poi sono arrivati i soccorsi, ma per mio padre non c’è stato nulla da fare”.
L’autostrada è rimasta chiusa tutta la notte. Sulla vicenda indaga la polizia stradale.

Roversi MG.