Bruno Arturi, DarkSide della Dark Polo Gang, è morto? L’ennesima bufala social 

Una bufala sta circolando sui social in queste ore: si narra che sia morto un idolo dei giovanissimi, DarkSide della Dark Polo Gang, nome d’arte per Arturo Bruni. Bruni, classe 1994, in realtà è – per sua fortuna — ancora vivo.
Sulla pagina Facebook ‘Chiamarsi MC fra amici senza apparenti meriti lirici’ sono comparsi alcuni screen fake che riportano la finta notizia sulle pagine di alcuni dei più noti e seguiti giornali italiani, come Il Corriere della Sera, Ansa e Repubblica.

In realtà si tratta solamente di screen del tutto finti. Arturo Bruni, per la gioia dei suoi fan, è ancora vivo, nonostante qualche burlone abbia voluto darlo per morto. Il rapper era noto per essere finito nel mirino di alcuni haters che lo avevano anche aggredito.
In realtà il cantante, che fa parte di un gruppo di artisti molto apprezzati dai ragazzi di oggi, sta bene. La notizia viene quindi smentita, o almeno: non c’è nessuna reale ufficiale o alcuna notizia che riporti effettivamente il decesso del rapper della DPG.

Si tratterebbe quindi della solita bufala, perpetrata per mezzo di alcuni screen ma che insegna a prendere con ancora più attenzione le notizie, sopratutto quelle clamorose, che capita di leggere nella rete: bisogna sempre cercare delle conferme autorevoli e non fermarsi al passaparola. Si rischia di far morire prematuramente degli artisti.

Roversi MG.