Home Cultura Archeologi scoprono in Egitto cimitero risalente a 2000 anni fa

Archeologi scoprono in Egitto cimitero risalente a 2000 anni fa

Un team di archeologi che che sta lavorando in un sito archeologico dell’Egitto meridionale, hanno rinvenuto tre tombe di oltre 2.000 anni che contengono una serie di bare di pietra “di varie forme e dimensioni.

I sepolcri, individuati nell’area Al-Kamin al-Sahrawi di Minya, risalirebbero al Regno di Tolemaico (323 a.C – 30 aC).

Si tratterebbe, secondo il direttore del settore delle antichità egizie, il Dottor Ayman Ashmawy, di una scoperta di enorme entità.

Il capo della spedizione, Ali Al-Bakry, ha affermato che tali tombe hanno peculiarità diverse rispetto ai reperti scoperti in precedenza nello stesso sito.

In uno degli scavi, gli studiosi di antico Egitto hanno trovato una camera di sepoltura contenente quattro sarcofagi e nove fosse.

In una seconda fossa hanno trovato un loculo riservato molto probabilmente a un bambino;”Questa è la prima volta che rinveniamo la tomba di un bambino nel sito di Kamin Al-Sahrawi”, ha detto Al-Bakry.

Uno dei sarcofagi, tra l’altro, ha le fattezze di un volto umano e le ossa dissotterrate rivelano che si tratta di resti di “uomini, donne e bambini di età diversa”.

Gli scavi intanto proseguono senza sosta.

MDM