Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Barcellona, almeno 13 morti, 100 feriti. Ecco il volto dell’attentatore. Nella notte altro attacco in Spagna

CONDIVIDI

Si chiama Drissk Oukabir l’uomo che avrebbe affittato il furgone usato per compiere l’attentato di Barcellona sulla Rambla, ieri, attorno alle 17.30 del pomeriggio. Ha origini marocchine, permesso di residenza in Spagna ed è stato anche in carcere, a Figueres, da dove è uscito nel 2012 per una condanna per maltrattamenti.
L’uomo non avrebbe noleggiato un furgone come si riteneva inizialmente, il veicolo con il quale aveva intenzione di fare la strage era il suo. È stato descritto dalla polizia come ‘un ventenne alto 1,70 con una maglietta bianca con strisce blu’.

L’uomo si è schiantato con il furgone sulla Rambla, affollatissima via nel centro di Barcellona, falciando la folla e puntando ai passanti come hanno raccontato alcuni testimoni, molti italiani. Il mezzo ha falciato la folla fino al mercato della Boqueria, seicento metri di corsa assassina cercando di ammazzare più persone possibili. I morti per l’attentato sono almeno 13, decine i feriti, almeno 80, anche bambini. Due terroristi sono stati presi, forse un terzo è stato ucciso. L’Isis ha rivendicato l’attentato come proprio.
Su Facebook il profilo del marocchino, ora oscurato dal social, mostrava delle immagini del tutto normali: lui sotto un ombrellone, che ascoltava la musica. La bandiera del Marocco. E poi la strage.

Nella notte altro attacco terroristico a Cambrils, poco distante da Barcellona.  Il governo ha detto che attorno alle 2 del mattino un altro veicolo, una Audi A3, è stato guidato contro la folla ferendo qualcuno. La polizia ha aperto il fuoco, quale 4 persone (presunti terroristi) sono morti sul posto e una e’ morta successivamente.

Roversi MG.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram