Il post che indigna dopo l’attentato di Barcellona: Giuseppe Sapio, ‘è tutto apposto’

giuseppe sapioE’ conosciuto come il Justin Bieber italiano e per questo si è guadagnato una ricca schiera di fan e detrattori sui social network, ma questa volta ha esagerato. Il giovane Giuseppe Sapio si trovava a Barcellona proprio nelle ore del terribile attentato di ieri pomeriggio, avvenuto intorno alle 17 sulla Rambla e costato la vita ad almeno 14 persone, ed il ferimento di oltre un centinaio di turisti. Il giovane, forse come forma di provocazione o più semplicemente per ingenuità, ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook che ha provocato un’ondata di indignazione tra gli utenti che lo seguono ma anche tra coloro i quali, in seguito alla condivisione del messaggio, se lo sono ritrovato in bacheca.

“Sono a Barcellona nel bel mezzo dell’attentato terroristico..Non vi preoccupate..tutto apposto, – scrive Sapio – sicuramente in televisione vi staranno facendo vedere di tutto e di più…ma credetemi qui è tutto tranquillo! Non è come vi fanno vedere in televisione…certo l’attentato c’è stato, ma non è come vogliono farci credere…C’è qualcosa sotto di molto grande, la verità è che…VOGLIONO FARCI SPAVENTARE, VOGLIONO TENERCI CHIUSI IN CASA, VOGLIONO LA NOSTRA LIBERTÀ, MA NOI NON DOBBIAMO AVERE PAURA DI LORO! DOBBIAMO REAGIRE, DOBBIAMO VIAGGIARE…SE CI CHIUDIAMO IN CASA VINCONO LORO…Allora quale è la soluzione? Lascio a voi i commenti…IO NON RIESCO A CAPIRCI PIÙ NIENTE“. A poco è servito il video postato poco dopo questo messaggio: in centinaia hanno criticato non solo le parole usate dal ragazzo dii Napoli, ma anche e soprattutto la fotografia che lo ritrae sorridente a Barcellona, con il pollice in alto, come se andasse tutto bene…

Daniele Orlandi