Prato, donna musulmana multata per aver indossato il niqab

Una donna musulmana, mentre si apprestava ad entrare in un negozio di Prato, è stata fermata da alcuni agenti della polizia per poi essere portata in questura in quanto stava indossando il niqab, il velo che copre interamente il volto lasciando solo uno spiraglio per gli occhi.

Alla donna è stata contestata la violazione della legge Reale del 1977 secondo la quale “è vietato l’uso di caschi protettivi o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo”.

Nonostante in Italia l’utilizzo del niqab non sia espressamente vietato, a dispetto di alcuni alcuni disegni di leggi presentati (mai approvati dal Parlamento) da politici della Lega Nord,UdC e Popolo delle Libertà, la donna sarà sanzionata con una multa il cui importo non è stato ancora reso noto.

Mario Barba