Amanda Knox a Perugia? La rivelazione su ‘People’: “Vorrei tornare”

Amanda Knox torna a Perugia? Potrebbe essere più di una possibilità. A confermarlo è la stessa ex studentessa americana, salita agli onori delle cronache dopo l’omicidio di Meredith Kercher, dove la Knox venne accusata dell’assassinio della studentessa britannica insieme all’italiano Raffaele Sollecito.

La rivelazione della Knox appare sul settimanale “People”, dove la giovane di Seattle, oggi trentenne, ha rilasciato un’intervista a sei anni dalla sua liberazione da un carcere italiano.

“Nei miei progetti c’è quello di tornare a Perugia – afferma Amanda Knox – mi fa paura, ma voglio tornare per essere solo una persona in un luogo, avere una memoria che non sia legata al processo, e allora quello potrebbe essere il mio ultimo ricordo di quel posto”.

Dopo lo scagionamento dalla pesante accusa di aver ucciso la sua coinquilina, la Knox è tornata a Seattle dove è fidanzata da due anni con il 35enne Cristopher Robinson. Nell’intervista, Amanda racconta di aver passato momenti difficili, con ansia e attacchi di panico. La giovane, che ha già scritto un libro sulla vicenda ed è in procinto di realizzarne un altro, racconta la difficoltà nel sentire parlare italiano: “Quella lingua è associata al dolore adesso, e questo non mi piace”, ha detto la Knox, che vuole tornare a Perugia “per chiudere il cerchio”.