Chicago, a rischio la statua fascista donata da Mussolini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:51

balbo colonna La tensione negli Stati Uniti sta toccando livelli forse mai raggiunti prima. Gli scontri di Charlottesville tra neonazisti e antirazzisti hanno rappresentato senza dubbio l’apice della divisione che ormai attraversa l’intero Paese. Una battaglia senza esclusione di colpi che sfocia in quello che è il passato dell’America, da una parte con la voglia di rimozione delle statue ‘sudiste’ e dall’altra con la strenua difesa delle stesse.

Uno scontro che ha portato alla tragica morte di una donna, investita da un uomo alla guida di un’auto, e alle polemiche che hanno travolto il presidente USA, Donald Trump, reo di non aver fin da subito condannato le violenze della fazione fascista.

Ed è proprio una statua donata da Benito Mussolini alla città di Chicago il prossimo monumento che potrebbe essere abbattuto: si tratta di una colonna intitolata ad Italo Balbo, fortemente voluta dal Duce nel 1934 per commemorare e celebrare la trasvolata transatlantica guidata da Balbo di 24 idrovolanti da Roma a Chicago.

Come scrive l’autorevole quotidiano “Chicago Tribune”, due consiglieri comunali – Ed Burke e Gilbert Villegas – starebbero spingendo per la rimozione del monumento e sono determinati a porre la questione durante la prossima riunione del consiglio comunale a settembre. A sostegno dell’iniziativa sarebbe pronta anche una petizione.