Ubriache alla guida distruggono un’auto: vanno al pub dopo la sentenza

amiche al pub
amiche al pub

Due adolescenti, che hanno evitato la prigione dopo un incidente alla guida provocato dall’alcol bevuto, hanno ‘festeggiato’ la libertà andando al pub. Alesha Peers, 18 anni e la quasi coetanea Kaitlyn Morris di 19 anni sono state ‘graziate’ dal giudice che ha sospeso loro la patente assegnandole ad alcuni servizi per la comunità dopo che Peers ha distrutto la Honda Civic della madre superando di due volte il limite di velocità. L’incidente risale al mese di luglio 2016 quando la giovane ha preso il veicolo della madre senza autorizzazione, dopo aver bevuto una certa quantità di vino bianco insieme all’amica Kaitlyn. Poco dopo però la ragazza si è schiantata contro un’auto parcheggiata e contro il muro di un giardino, mentre stava raggiungendo un negozio per comprare le sigarette.

 

Il proprietario del mezzo si è subito reso conto che le ragazze erano ubriache e la polizia ha confermato che la quantità di alcol in corpo era nettamente superiore ai limiti di legge. Il giudice ha condannato Peers a 12 mesi di servizi per la comunità, oltre a 100 ore di lavoro non pagato e le è stata revocata la patente di guida per 22 mesi. Morris dovrà essere monitorata elettronicamente ogni notte dalle 19 alle 7. Entrambe le ragazze, residenti a Newton Heath, Manchester, dovranno pagare anche una sanzione. Ma poco dopo la sentenza le due amiche sono state fotografate all’interno del pub Rising Sun, nel centro di Manchester, nel quale si sono recate subito dopo aver lasciato il tribunale della città…

Daniele Orlandi