Inghilterra, catena di supermercati ha infettato decine di persone con l’Epatite

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:45

Una catena di supermercati britannica potrebbe avere infettato – involontariamente, ça va sans dire – decine di propri clienti: secondo gli studi di alcuni ricercatori, sessanta pazienti infettati da un ceppo dell’Epatite E, avrebbero consumato carne di porco di una specifica catena di supermercati (di cui non è ancora stato rivelato il nome. Ad oggi l’ente che si occupa in Inghilterra della salute pubblica si è riferito alla catena in questione come ‘Supermarket X’).

Il virus dell’Epatite E è portato in Europa – principalmente in Olanda e in Germania – dai maiali, che poi trasmettono la malattia all’uomo attraverso salsicce ed altri prodotti analoghi: il virus può quindi portare a cirrosi e danni neurologici.

Tra le persone attualmente contagiate, poche (e specialmente quelle che si ritrovano con un sistema immunitario già danneggiato) hanno sviluppato una grave sintomatologia.

Secondo i ricercatori, sono oltre 150.000 i britannici infettati annualmente a causa della carne di porco importata.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!