L’Iman spagnolo è morto nell’esplosione delle bombe che voleva usare nell’attentato di Barcellona

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30

Abdelbaki El Satty, questo è il nome dell’imam di Ripoll, Spagna, che ha probabilmente radicalizzato i giovani componenti della cellula terroristica che hanno seminato morte a Barcellona.
L’imam è probabilmente morto nell’esplosione di una casa ad Alcanar, cittadina a circa 200 km da Barcellona. L’esplosione è avvenuta mercoledì: la casa è saltata per aria, inizialmente la polizia aveva pensato ad una fuga di gas, ma le cose probabilmente stanno diversamente. Infatti quella casa era, con tutta probabilità, il covo jihadista dove si riunivano l’imam Abdelbaki El Satty ed i giovani componenti della cellula jihadista che aveva radicalizzato.

L’esplosione non sarebbe dovuta ad una fuga di gas ma alla presenza di armi, esplosivi, bombole di propano e butano: tutte armi che volevano usare nell’attentato di Barcellona. Il piano dell’attacco infatti era molto più sanguinoso di quanto avvenuto: con ogni probabilità i terroristi volevano riempire di bombole di butano e propano alcuni pulmini e dirigersi lungo la Rambla verso la Sagrada Familia, simbolo di Barcellona. Avrebbero voluto farsi saltare in aria lì, dopo aver seminato morte per la strada.

Ma il giorno prima dell’attacco il covo dove si riunivano e tenevano le armi è saltato per aria, uccidendo anche l’imam Abdelbaki El Satty (probabilmente sono suoi i resti trovati nella casa) ed un’altra persona. Allora i terroristi superstiti, temendo forse che la polizia avrebbe potuto capire che stavano pianificando un attacco, hanno optato per l’attentato così come l’abbiamo visto, compiendo comunque una strage. Ora resta da identificare i resti dei corpi trovati nella casa di Alcanar, con tutta probabilità quelli di Abdelbaki El Satty e di un altro terrorista.

Roversi MG.

Per l’attentato avevano preparato butano, propano, armi ed esplosivi: ma ci sono morti loro

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!