35enne sgozzato con una bottiglia rotta dopo una rissa: barbarie a Sassuolo

Ucciso in mezzo alla strada, sgozzato con una bottiglia rotta, a Sassuolo, in provincia di Modena.
Questo il tragico destino di un giovane di origine marocchina, la cui età è stata stimata attorno ai 35 anni, ma sulla cui identità per ora non è dato sapere di più perché non aveva con sé i documenti.Il ragazzo è rimasto vittima della bottigliata attorno alle 21.30 ieri, in via Radici in Piano, a Sassuolo, in una zona nota per lo spaccio di stupefacenti.

Il profondo fendente vibrato alla gola con una bottiglia rotta non ha lasciato scampo al ragazzo, che è morto dissanguato. In un primo istante si era pensato che fosse stato ucciso da una coltellata, ma poi l’analisi della ferita non ha lasciato spazio a dubbi. Secondo una prima ricostruzione la sera sarebbe esplosa una rissa che ha coinvolto più persone per motivi ancora da chiarire. Il 35enne si sarebbe trovato fra i protagonisti della prima rissa per strada, e ne sarebbe uscito illeso.

Quindi le persone coinvolte nella rissa si sono trovate di nuovo in strada, in Via Radici in Piano, e qui è scoppiata di nuovo la bagarre ma con ancora più violenza. Qualcuno ha estratto una bottiglia rotta con la quale il 35enne è stato colpito e ucciso. I sanitari hanno cercato di salvargli la vita ma il ragazzo è deceduto qualche istante dopo l’arrivo del 118. I carabinieri indagano sulla rissa e sull’omicidio.

Roversi MG.