Intossicazione da cozze per Amedeo Minghi. Annullati alcuni concerti del cantautore

 

 

 

 

 

 

 

Amedeo Minghi, uno dei cantautori italiani più longevi dal punto di vista artistico (ben 51 anni di  una carriera ricca di grandi successi), è stato ricoverato in ospedale per una brutta intossicazione alimentare. Il maestro, a quanto sembra, si sarebbe sentito male dopo aver mangiato molluschi, ed in particolare cozze.

È successo in Puglia, dove Minghi si trovava per esibirsi proprio nella serata di questa sera presso la Piazza Aldo Moro di Porto Cesareo. Ma il concerto pugliese di questa sera non si terrà, così come l’appuntamento previsto a Cortina d’Ampezzo per la serata di dopodomani (23 agosto). Il cantante è stato così ricoverato all’Ospedale San Giuseppe da Copertino, a Lecce, ed inizialmente addirittura dichiarato in prognosi riservata.

Il ricovero è stato annunciato sulla pagina ufficiale del cantante su Facebook, e così come è stata data la notizia della sopraggiunta infezione è stata anche data la buona novella dello scioglimento della prognosi. Lo staff di Minghi ha ritenuto anche importante fare luce sulle due date concertistiche annullate, rassicurando i fans non solo sulla salute del loro beniamino ma anche sulla possibilità di un eventuale recupero delle serate.

Sulla pagina ufficiale di Amedeo Minghi si legge, quindi, che :“News: prognosi sciolta. News: prognosi sciolta. Acuta infezione intestinale, dovuta all’assunzione di cibo. (Probabilmente Mitili). Ora, gli antibiotici, stanno operando e i primi risultati, da nuove analisi, sono positivi. Purtroppo, anche il Galà in programma a Cortina D’ampezzo, non si potrà svolgere. Per Porto Cesareo, invece, c’è la possibilità di recuperarla in altra data. Vi terremo informati. Grazie. Staff”.

Maria Mento

Notizie Correlate

Commenta