Terremoto magnitudo 3.6 ad Ischia, crollano le case. Ci sono feriti e dispersi

Forte terremoto di magnitudo 3.6 ad Ischia, isola al largo di Napoli. La scossa estremamente violenta, come è stata descritta dagli abitanti, ha fatto anche crollare alcune case dove abitavano delle persone. Ci sarebbero dei dispersi e dei feriti. 
Secondo TgCom “Un blackout elettrico si è registrato nel centro di Ischia porto. Anche in altre zone dell’isola, come a Barano e Forio, è stata avvertita distintamente la scossa. Segnalato il crollo di alcune parti di edifici”.

La scossa di terremoto è stata sentita anche a Procida e nella zona dei Campi Flegrei, nel golfo di Pozzuoli. Secondo quando rilevato dall’Ingv, l’epicentro del sisma si trova tra Ischia e la costa Flegrea (Napoli), mentre l’ipocentro sarebbe a circa 10 chilometri di profondità.
Le testimonianze degli abitanti dell’isola parlano di un sisma forte. Turisti ed abitanti si sono riversati terrorizzati per le strade.

“In Piazza Maio a Casamicciola ci sono case che hanno subito grossi crolli. Al momento non sappiamo di feriti. Ma speriamo non ci sia nessuno sotto le case che hanno avuto crolli ingenti. Siamo molto preoccupati. La scossa qui è stata avvertita fortissima“. ha detto Giuseppe Silvitelli, vicesindaco di Casamacciola, dove ci sono stati dei crolli. Nel 1888 un sisma ad Ischia provocò 2mila morti.

 Notizia in aggiornamento