Migliaia di musulmani manifestano contro il terrorismo a Barcellona dopo l’attentato

Circa 2.500 manifestanti musulmani hanno marciato a Barcellona per condannare il terrorismo. La manifestazione è partita a Plaza de Catalunya, vicino a dove un sospetto islamista ha travolto con un furgoncino i pedoni sulla Rambla, uccidendone 14 e ferendone 100.

Il giornale spagnolo ‘El Pais‘ riporta che le comunità musulmane di Barcellona si sono riunite lunedì sera in piazza per sostenere le vittime e condannare il terrorismo islamico.

Mentre le persone si sono radunate nella piazza, i rappresentanti di tre comunità islamiche hanno espresso una dichiarazione in catalano, spagnolo e arabo, dicendo che i musulmani locali respingono la violenza, offrendo sostegno a coloro che sono stati feriti nell’attacco.

Su alcuni cartelloni improvvisati della folla si leggevano scritte del tipo “Siamo vittime anche noi“, “Il terrorismo non ha religione“, “Siamo tutti Barcellona, non terrorismo“; in prima fila un enorme striscione verde diceva “Siamo Musulmani, non terroristi“.

Alla manifestazione hanno partecipato anche alcuni politici locali. Il presidente del parlamento catalano Carme Forcadell, il segretario per le relazioni esterne e istituzionali del governo catalano Raul Romeva e il primo vice sindaco di Barcellona, Gerardo Pisarello.

Mario Barba