Minacce alla Casa Bianca: Corea del Nord attacca Guam in un video agghiacciante

Non cessa la guerra verbale tra Corea del Nord e Stati Uniti: Pyongyang ha trasmesso un video in cui mette in guardia la Casa Bianca circa un attacco missilistico contro l’isola di Guam.

Il portale del governo della Corea del Nord Uriminzokkiri, lo scorso Sabato ha pubblicato una registrazione in lingua coreana che contiene minacce esplicite al governo del presidente degli Stati Uniti Donald Trump: “da oggi tenete occhi e orecchie ben aperti“.

Dopo aver ostentato la capacità dei missili nordcoreani di colpire l’isola di Guam, nel Pacifico occidentale, il video mostra le tombe di presunte vittime degli attentati.

In seguito appaiono le foto di alti funzionari degli Stati Uniti, tra i quali il vice presidente Mike Pence, il direttore della CIA Mike Pompeo, i segretari di stato e della difesa, rispettivamente Rex Tillerson e James Mattis, e il presidente del Joint Chiefs of Staff, Joseph Dunford, avvolti dalle fiamme.

Il destino degli Stati Uniti, con i suoi numerosi crimini, si compie qui“, recita il messaggio nel filmato.

Al termine del filmato propagandistico compare un calendario che sembra essere un riferimento alle esercitazioni congiunte iniziate Lunedì dai governi degli Stati Uniti e della Corea del Sud, e la Corea del Nord avverte che queste manovre preludono a una guerra nucleare.

La Casa Bianca e i suoi alleati hanno denunciato i test nucleari di Pyongyang, mentre il governo nordcoreano sostiene il proprio diritto a proseguire i test e le manovre militari in concomitanza con gli Stati Uniti.

Pochi giorni fa, l’agenzia ufficiale Kcna ha annunciato che il leader della Corea del Nord Kim Jong-un sta considerando di lanciare i propri missili a Guam.

Tuttavia, il dittatore ha deciso di sospendere l’attacco all’isola, una decisione che è stata definita dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, “molto saggia“.

MDM