Rotterdam, strage evitata al concerto: arrestati 2 sospetti, volevano far saltare in aria bombole di gas

A Rotterdam il concerto di un gruppo rock rischiava di diventare l’ennesima strage, come avvenuto al Bataclan o a Manchester. Il concerto della banda americana Allah-Las è stato annullato all’ultimo istante, quando tutti gli spettatori erano già dentro la sala e mancava solamente la band sul palco.
Il motivo è una fondata allerta terroristica. I servizi spagnoli hanno allertato i colleghi di Rotterdam dicendo loro che era probabile un attacco terroristico nel corso del concerto.

Effettivamente la polizia olandese ha trovato un furgone pieno di bombole di gas fuori dall’area dove si sarebbe dovuto tenere il concerto. L’autista del van ed un altro uomo sono stati arrestati, uno è un 22enne, e sta venendo interrogato. Resta in stato di arresto lo spagnolo alla guida del furgone, ma non si sa se sia o meno collegato al tentativo di attentato.
Alle 19, quando la folla era già dentro la sala del Maassillo, dove si sarebbe tenuto il concerto, i poliziotti con giubboni anti proiettile hanno fatto sgomberare in sicurezza tutti gli spettatori e la band; in pochi minuti la zona è stata isolata.

Il sindaco di Rotterdam, Ahmed Aboutaleb, ha fatto sapere che ‘È stato stato trovato un furgone con targa spagnola contenente bombole di gas vicino al luogo del concerto. L’allerta terrorismo è scattata dopo una segnalazione della autorità spagnole’.
La band americana Allah-Las aveva già ricevuto minacce a causa del nome, da parte della comunità musulmana. La polizia sta indagando per capire se fossero proprio loro i destinatari del progetto di attentato.

Roversi MG.