Terremoto, ancora paura in Centro Italia: scossa di terremoto magnitudo 3.3 

Non cessa il terrore del terremoto in Centro Italia, nelle stesse zone che sono state devastate dai sismi dello scorso anno, ad agosto ed ottobre.
Ancora scosse di terremoto, ancora paura a Caldarola, uno dei comuni maceratesi colpiti dal sisma dello scorso agosto. La scossa è stata seguita da un ulteriore terremoto di piccola entità.

La prima scossa è avvenuta alle 5.44 di mattina, e è stata di magnitudo 3.3. La seconda invece è avvenuta alle 7.22 di mattina, ed è stata di magnitudo 2.5. Per ora non si registrano nuovi danni a persone o a cose, solo tanta, tanta paura.
La scossa è avvenuta vicino a Camerino, provincia di Macerata. A comunicare dell’avvenuto sisma è stato l’Istituto Nazionale di Geofisica e di Vulcanologia, INGV. La profondità è stata rilevata a 8 chilometri.

Il sindaco Luca Giuseppetti parla chiaro: “qui, a Caldarola e in provincia il terremoto continua, tutti i giorni, la scossa si è sentita eppure di noi non parla nessuno. Amatrice, Norcia… per i media noi non esistiamo”. Sono parole dure, parole di chi si sente abbandonato e non solo dai media, ma anche dalle istituzioni.
Proprio un anno fa, l’Italia si risvegliava con la notizia di un terribile terremoto che aveva sconquassato il Centro Italia ed ammazzato 299 persone.

Roversi MG.