Terremoto nelle Marche: scossa di magnitudo 3.5 avvertita dalla popolazione

terremoto marche 3.5Il cuore dell’appennino riprende a tremare. Dopo il terremoto di questa mattina, una nuova scossa di magnitudo 3.5 è stata registrata dai sismografi dell’Ingv poco fa con epicentro vicino a Caldarola, comune delle Marche nella provincia di Macerata. La scossa è avvenuta alle ore 17:32 con un ipocentro individuato a soli 9 km di profondità ed è stata distintamente avvertita dalla popolazione di gran parte del territorio marchigiano; segnalazioni sono infatti arrivate da comuni quali San Severino Marche, Tolentino, Fabriano, Camerino, Montegiorgio e Mogliano ma anche da Matelica, Pollenza e Macerata.

 

Già in mattinata un terremoto di simile magnitudo, 3.3 della scala Richter, si è verificato nella medesima zona, anche in quel caso con ipocentro superficiale, ad 8 km; il sisma è stato registrato alle 5:44 della mattina e poche ore più tardi, alle 7:22, Ingv ha rilevato una replica di magnitudo 2.5. Anche poco fa, a seguito del sisma più intenso, si è verificata una replica più lieve, in questo caso di magnitudo 2.2, registrata alle 17:44. Insomma dopo il terremoto di magnitudo 4 che ha provocato seri danni in alcune località dell’isola di Ischia, l’attenzione e la preoccupazione tornano nel centro Italia, ed in particolare nella zona nord-orientale del grande sciame sismico che prosegue da diversi mesi a questa parte. Il sisma di poco fa non dovrebbe aver provocato danni a cose o persone.

Daniele Orlandi