Un ragazzo di 25 anni colpisce la sua ragazza dopo essersi visto rifiutare la proposta di matrimonio

Un uomo ha ammesso di aver dato un pugno in faccia alla sua ragazza dopo che lei ha rifiutato la sua proposta di matrimonio.

Andrei Pavel, 25 anni, era andato sul posto di lavoro della sua ragazza, Andrea Nagysu, con un anello di fidanzamento e un mazzo di fiori per farle una sorpresa.

Al “no” della ragazzo riguardo la proposta di matrimonio, il ragazzo ha perso la testa e l’ha colpita con un pugno in faccia facendola cadere a terra e provocandole “gravi lesioni.

Dopo essere stato arrestato, Pavel, Che non aveva precedenti penali, ha detto alla polizia che il suo gesto è stato frutto della frustrazione a seguito del rifiuto da parte di lei. Adesso è stato interdetto dall’avere contatti con la vittima per almeno un anno.

Il legale della ragazza, Ruth Bentley, ha dichiarato: “Andrea ha descritto il rapporto come intenso. Si è trasferita con lui dopo due mesi ma il rapporto si è deteriorato e si sono separati. Da allora Pavel è stato in contatto con lei via messaggi. Non accettava l’idea che la relazione fosse finita. La ragazza dopo aver incontrato Pavel appena fuori dal luogo in cui lavora è stata accolta da un mazzo di fiori e dalla sua proposta di matrimonio, ma al suo rifiuto è stata colpita con un pugno in faccia“.

I magistrati hanno condannato Pavel a 12 mesi di servizi socialmente utili con  30 giorni di attività di riabilitazione e 150 ore di lavoro non retribuito. Inoltre gli è stato ordinato di pagare una cifra complessiva di 420 sterline.

Mario Barba