Vietnam, la VietJet apre la tratta verso Giacarta ed assicura che tutti saranno vestiti in modo consono

 

 

 

 

 

 

Da oggi in avanti i viaggiatori che decidano di volare con la compagnia aerea VietJet- assistenti di volo compresi- indosseranno regolarmente i vestiti e saranno adeguatamente coperti. È quanto assicurato dalla Compagnia stessa, dopo le preoccupazioni sollevate dalle autorità indonesiane a fronte di alcuni particolari comportamenti tenuto a bordo degli aerei della VietJet negli anni passato.

La decisione è stata presa dopo quella di aprire una tratta aerea che coinvolga anche la capitale dell’Indonesia, Giacarta, con partenza da Ho Chi Minh. Nel 2012 su uno dei voli della VietJet è stata organizzata una sfilata in bikini realizzata con le concorrenti di un concorso di bellezza. L’aero volava da Ho Chi Minh verso la zona costiera di Nha Thang.

Saputo dell’intenzione della VietJet di servire anche lo scalo di Giacarta, è stato sollevato scetticismo da parte delle autorità del Paese, che è un Paese conservatore e di confessione religiosa musulmana.

La compagnia, tramite il Vicedirettore per gli affari commerciali Jay L Lingeswara, ha confermato che quindi si rispetteranno le normali regole sulla vestizione atte a non infrangere i precetti religiosi musulmani. Lingeswara ha aggiunto che la VietJet Air crede fortemente nella sua opera e si impegna ad offrire i migliori e adeguati servizi per il mercato indonesiano.

La Compagnia ha inoltre fatto sapere che l’incidente in bikini non si ripeterà più in quanto si è trattato di un qualcosa di straordinario, legato allo svolgimento di un evento.

Maria Mento