Filmato ripreso da un drone mostra i danni causati dall’uragano Harvey – VIDEO

Lo sconvolgente filmato mostra l’estensione della distruzione dall’uragano “Harvey“, con interi quartieri disintegrati, scheletri di edifici e chilometri di strade inondate.

Si teme che almeno 5 persone siano rimaste uccise finora in Texas, dove la tempesta ha infuriato per 3 giorni. Più di 1.000 persone sono state salvate dalla zona intorno a Houston durante la tempesta più potente degli ultimi 50 anni che ha colpito lo Stato del Texas.

Venerdì sera, un uomo è morto in un incendio a Rockport dopo che un traliccio elettrico è stato abbattuto dall’uragano, mentre la seconda vittima è stata una donna anziana, uccisa mentre guidava attraverso le strade allagate sul lato ovest di Houston il sabato sera. “Sembra che il suo veicolo sia stato inghiottito dalle acque e sia affogata di conseguenza“, ha dichiarato il Sergente Colin Howard del dipartimento di polizia di Houston, aggiungendo che la vittima non è stata immediatamente identificata.

Mentre migliaia di residenti hanno deciso di non evacuare la zona, il sindaco ha detto a chiunque restasse di scrivere i propri nomi sulle braccia con penne dall’inchiostro indelebile in modo che possano essere identificate nel caso in cui dovessero morire. “Stiamo suggerendo che se le persone intendono rimanere nelle loro abitazioni, di segnare con un pennarello indelebile il loro nome e il numero di previdenza sociale sul braccio. Odio parlare di cose del genere. Non è qualcosa che ci piace fare, ma è la realtà. La gente non ascolta.“, ha dichiarato Patrick Rios ai giornalisti.

Harvey è diventato il primo uragano di categoria 4 a colpire gli Stati Uniti da “Charley” nel 2004 e il primo a colpire il Texas da “Carla” nel 1961.

Il sindaco ha stimato che circa il 65% dei 65.000 residenti della città hanno boicottato il mandato di evacuazione obbligatorio e hanno deciso di rimanere nelle loro case.

Mario Barba