Morto Tobe Hooper, “papà” di “Non aprite quella porta” e “Poltergeist”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:14

E’ morto, all’età di 74 anni Tobe Hooter, regista dei famosissimi horror “Non aprite quella porta” e “Poltergeist”.

A riferirlo è stato Variety, settimanale e sito web di intrattenimento americano, secondo cui Hooper sarebbe morto a Sherman Oaks, nella contea di Los Angeles, in California.

Attualmente non si conoscono le cause del decesso.

Nel 1974 Hooper aveva diretto il celeberrimo film indipendente del genere horror, “Non aprite quella porta” (The Texas chainsaw massacre), costato poco meno di 300mila dollari, in cui si narrano le vicissitudini di un gruppo di amici che, durante una gita, si imbattono in un’orda di cannibali rifugiandosi in una casa vetusta.

Nel 1977 aveva diretto anche “Quel motel vicino alla palude” poi, nell’82 fu alla regia di ‘Poltergeist-Demoniache presenze”, un altro classico scritto e prodotto da Steven Spielberg.

Per la Tv aveva ideato la miniserie “Salem’s lot” (Le notti di Salem), tratta dall’omonimo romanzo di Stephen King.

In ambito musicale fu regista del video per la canzone “Dancing with myself” di Billy Idol.

MDM

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!