Magaluf, stupro di gruppo ai danni di un’adolescente

Una ragazza scozzese di 19 anni è stata trovata nuda e in stato di shock sulla spiaggia di Magaluf, nelle Baleari, sabato mattina, a seguito di una violenza di gruppo durata tutta la notte.

La polizia del posto è ancora a lavoro per identificare gli aggressori, anche se si teme che abbiano già abbandonato l’isola, essendo probabilmente inglesi.

La ragazza ha raccontato di essersi appartata verso la spiaggia con un uomo, e che lì c’erano ad attenderli altri due, che l’hanno bloccata e le hanno perpetuato ripetute violenze da venerdì sera. A nulla sono servite le sue urla, nessuno è arrivato in soccorso.

Fortunatamente la ragazza aveva scattato delle foto ad uno degli aggressori, e probabilmente è in grado di riconoscere e identificare anche gli altri, il che agevolerebbe le indagini della polizia.
Attualmente la Forense sta investigando su potenziali tracce di DNA degli stupratori, rimaste sugli abiti della ragazza.

L’episodio di violenza giunge a poche ore di distanza da un analogo caso di stupro di gruppo a Rimini, ai danni di una coppia di giovani che ha altrettanto denunciato l’accaduto alle autorità locali. La ventiseienne polacca era in compagnia del suo fidanzato, che è stato picchiato dagli stessi aggressori e ha assistito allo stupro della sua ragazza.

M.Valentina Colasuonno