Lo sportivo Magrini salvato in extremis da un infarto negli studi Sky

Riccardo Magrini, noto commentatore tv per quanto riguarda il ciclismo, nonché ex ciclista pluripremiato, è ricoverato in terapia intensiva dopo essere stato colto da un infarto nel pomeriggio di ieri. Si trovava negli studi di Sky Sport 24 a Milano, e il pronto intervento del giornalista Lucio Rizzica, che gli ha praticato il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca fino all’arrivo dei sanitari, gli ha salvato la vita.

“Abbiamo capito immediatamente che la cosa era gravissima, al limite della disperazione. Abbiamo passato momenti di assoluto panico”, racconta a tuttobiciweb.it Giovanni Bruno, già direttore di Sky e grande amico di Magrini.

Riccardo Magrini, 62 anni e un intervento di angioplastica alle spalle, è stato portato d’urgenza al San Raffaele di Milano. Le sue condizioni restano gravi, ma la prognosi comunicata dai medici non è pessimista.

Per ricordare alcuni dei suoi successi su strada dal 1977 al 1986, Magrini, soprannominato “Magro, ha indossato le maglie della Fiorella Mocassini, della Magniflex, della Inox Pran e della Metauro Mobili Pinarello (poi diventata Vini Ricordi Pinarello Sidermec). I momenti più belli della sua carriera sono legati alla vittoria del Giro della Provincia di Reggio Calabria nel 1982 e soprattutto, nel 1983, alla doppietta: tappa al Giro e tappa al Tour. Chiusa l’attività agonistica, è diventato direttore sportivo. Tra gli altri ha guidato nel 2002 Pantani alla Mercatone Uno e nel 2004 Cipollini.

M.Valentina Colasuonno