San Germano, multe fino a 5mila euro per chi ospita immigrati senza avvertire il Comune

Iniziativa particolare del Comune di San Germano, in provincia di Vercelli: chiunque ospiti un immigrato in casa o albergo per mezzo di un’organizzazione umanitaria e non lo comunichi al Comune subisce una contravvenzione che va da 150 a 5mila euro massimi.
La nuova norma sta già facendo discutere, dividendo il paese e non solo fra pro e contro. Ma cerchiamo di capire di più.

A scegliere questa nuova contravvenzione il sindaco del paese, Michela Rosetta, della Lega Nord, che ha giustificato così la delibera: essa va a colpire le organizzazioni ed i privati che ‘fanno business con il sistema dell’accoglienza, disinteressandosi delle amministrazioni comunali che dovranno gestire enormi problemi quando la maggioranza dei richiedenti asilo scoprirà di non aver diritto allo status di profugo, continuando a pesare sulle comunità locali’.

Non c’è nessuna limitazione all’ospitalità nei confronti di immigrati, semplicemente privati e cooperative devono comunicare al Municipio, entro 15 giorni dal contratto, del fatto di ospitare un immigrato.
Una volta che avvenga questa comunicazione, che cosa avverrà? “Applicherò, semplicemente, il regolamento urbano; chi ospita persone che non fanno parte del proprio nucleo famigliare, di fatto trasforma la casa in un albergo e può essere multato. Scommetto che in questo modo scoraggerò il fenomeno” ha detto il sindaco.

Roversi MG.