UK, tre cani lasciati in un veicolo per ore durante un Festival di paese

Un episodio di abuso su animali si è verificato durante il Newlyn Fish Festival, in Cornovaglia, in occasione di una festa nazionale. Il proprietario di un furgoncino ha lasciato i suoi tre cani rinchiusi in una gabbia all’interno del veicolo parcheggiato, in una giornata in cui la temperatura ha superato i 20 gradi centigradi. La gabbia era parzialmente nascosta da alcune coperte e cuscini. Pams Paws, una associazione di animalisti locali, ha scritto su Facebook: “Ci rincresce dire che la nostra giornata al Newlyn Fish Festival è finita molto male, una donna irresponsabile ha lasciato questi tre cani nel loro furgone dalle 11.00 e non era ancora tornata alle ore 15.30”.

Una donna, passando vicino al furgoncino ha notato gli animali richiusi nell’abitacolo, che dopo alcune ore diventa un vero e proprio forno, date le alte temperature esterne, e ha subito avvertito la polizia, comunicando anche che avrebbe fatto uscire immediatamente gli animali per salvarli dalla sofferenza. Così, appena liberati, i cani sono stati rifocillati e condotti al festival con l’intenzione di trovare il legittimo proprietario. Attualmente quest’ultimo potrebbe subire un’accusa per crudeltà sugli animali.

Le autorità locali hanno messo a disposizione una guida su come comportarsi se ci si imbatte in situazioni del genere, poiché l’infrazione nel veicolo è pur sempre un atto perseguibile dalla legge. L’iter prevede prima di tutto di constatare i segni di sofferenza dell’animale, come eccessiva salivazione o respiro affaticato, vomito o segni di svenimento. Successivamente è bene contattare la polizia che si occupi del recupero dell’animale intrappolato, oppure, in casi urgenti, prima di infrangere il vetro è bene armarsi di prove a proprio favore, come la testimonianza dei presenti e prove fotografiche della sofferenza dell’animale.

M.Valentina Colasuonno