Al Bano, stoccata politica: “Alla mia Italia servirebbe uno così”

Sarà l’avvento dei social network, o forse l’avvento di internet più in assoluto (magari fosse usato come si deve…). Fatto sta che sono i tempi in cui chiunque esprime opinioni su qualunque cosa.

Nello specifico ad esprimere una opinione politica quantomeno discutibile ci ha pensato il cantante di Cellino San Marco Al Bano che – intervistato da ‘Oggi’ – ha dichiarato circa il premier russo Vladimir Putin (davanti al quale s’è esibito lo scorso 28 agosto, ai margini dei Mondiali di judo di Budapest): “Non è la prima volta che ci incontriamo. Ci siamo conosciuti nel 1986, quando era ancora capo del Kgb, e ci siamo rivisti nel 2005 a un capodanno al Cremlino. Alla mia Italia servirebbe uno così”.

Ancora su Putin, Al Bano ha raccontato una curiosità che fa venire alla mente costumi di governanti di ben altri tempi: “E’ blindatissimo. Gli hanno assaggiato persino lo champagne prima di permettergli di berlo”.

Una battuta, per finire, sulla sua vita privata e su Loredana Lecciso: “Loredana passa per essere una in cerca di riflettori e invece ho dovuto penare per convincerla. Ma ci tenevo, era il suo compleanno e al mio concerto c’erano tanti presidenti, tra cui quello dell’Ungheria”.