Stupro a Rimini, il branco ripreso da una telecamera: una vittima li ha riconosciuti

Si stringe sempre di più il cerchio intorno al branco che otto giorni fa si è reso autore della barbarie ai danni di una giovane polacca e di una transessuale peruviana a Rimini

Sono infatti spuntate fuori le prime immagini che immortalerebbero tre dei quattro responsabili: a cogliere il branco è una telecamera di videosorveglianza di Miramare, zona della celebre località romagnola. Nelle immagini il gruppetto è ripreso di spalle.

I soggetti hanno tutti i bermuda: due di loro indossano anche un cappellino, mentre il terzo ha una felpa con il cappuccio alzato. Per gli inquirenti non sembrano esserci dubbi: sono loro gli autori degli efferati crimini che hanno sconvolto Rimini all’incirca una settimana fa. Il branco ha infatti violentato una giovane polacca e pestato un suo amico nella spiaggia di Miramare; non contenti, hanno successivamente stuprato e rapinato una transessuale peruviana.

La foto resa pubblica è solo la prima della banda. Stando a quanto reso noto dalle testate locali, sembra certo che gli inquirenti dispongano anche di altre immagini riprese dalla stessa telecamera di videosorveglianza, dove il branco verrebbe inquadrato anche frontalmente, permettendo così alla trans aggredita di riconoscere i suoi violentatori. Se così fosse, i quattro avrebbero davvero le ore contate.