Palermo, asino usato per la raccolta dei rifiuti stramazza dalla fatica. La rivolta dei social

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:54

Una scena da terzo mondo, ma è avvenuta a Castelbuono, provincia di Palermo, dove si usa un asino per fare la raccolta differenziata. L’immagine dell’asino stramazzato al suolo, con due pesanti casse di legno riempite di rifiuti, ha fatto il giro del web, scandalizzando gli utenti. L’animale è forse caduto esausto, stroncato dalla fatica e dal peso. Secondo il NOITA, Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali, questa è ‘evidentemente vittima di violenza’.

“Al di là del metodo assolutamente ridicolo, perché forse ha dimenticato che il medioevo è passato già da un bel po’, mi chiedo come possa permettere che un asinello stramazzi a terra come se nulla fosse, senza che venga preso alcun provvedimento” si è scritto sui social per denunciare l’avvenuto. Sono stati tanti gli utenti che hanno preso posizione contro il sindaco Mario Cicero, un po’ per il metodo assolutamente senza senso (come se non ci fossero dei camioncini da usare per la raccolta dello sporco… o sono troppo dispendiosi?) e sicuramente per la totale mancanza di rispetto nei confronti dell’animale.

In ogni caso Rizzi, animalista noto per le sue posizioni estremiste soprattutto su caccia e cacciatori, ha già minacciato conseguenze legali. Ha anche detto che “inviterò i miei conoscenti a non mettere più piede nel suo comune finché questa crudeltà venga abolita per sempre”.

Roversi MG.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!