Avvocato choc: “Non possiamo pretendere che un africano sappia che in Italia non può violentare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:54

Sono parole sconvolgenti quelle che l’avvocato Carmen Di Genio, avvocato facente parte del Comitato Pari Opportunità della Corte d’Appello di Salerno, ha proferito nel corso del Convegno Nazionale sulla Sicurezza e Legalità organizzato dall’associazione Street Kali, dalla Federazione Italiana Krav Maga e da Servizi Sicurezza Italia.

L’intervento dell’avvocato ha sconvolto moltissime persone per le sue parole. In particolare ha detto: “In uno Stato di diritto solo l’attuazione del principio di legalità garantisce condizioni democratiche. Rispetto delle regole che si ricollega al problema che sta per affliggerci: il terrorismo. Salerno da poco si è dotata di barriere anti-sfondamento ma il problema è a monte. La prevenzione del terrorismo passa per la regolamentazione e per la disciplina degli ingressi degli extracomunitari in Italia e per l’educazione alle regole di chi viene nel nostro Paese. Non possiamo pretendere che un africano sappia che in Italia, su una spiaggia, non si può violentare; probabilmente lui non conosce questa regola”.

Moltissime le critiche sui social, soprattutto in riferimento all’ultima frase – ritenuta razzista-  con la quale la donna sembra ignorare che la consapevolezza del giusto e dello sbagliato alberga in tutti gli uomini, africani compresi.

Roversi MG.