L’Iran dichiara di possedere il “padre di tutte le bombe”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:11

Un comandante di spicco del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica dell’Iran (IRGC) sostiene che il paese possiede il “padre di tutte le bombe” che mette in ombra gli ordigni non nucleari più potenti degli Stati Uniti.

Il comandante del corpo delle Forze Aerospaziali, il Brigadiere Generale Amir Ali Hajizadeh, durante un’intervista ha dichiarato che a bomba è stata sviluppata sotto una speciale richiesta dell’IRGC.

Il comandante ha chiamato il dispositivo il “padre di tutte le bombe”, paragonandolo al GBU-43/B degli Stati Uniti, l’Ordnance Air Blast Bomb (MOAB), comunemente noto come la “madre di tutte le bombe“, dal momento che il dispositivo americano pesa 9,8 tonnellate e produce in equivalente 11 tonnellate di TNT, il comandante dell’ IRGC presumibilmente si riferisce al peso del nuovo ordigno iraniano piuttosto che il suo potenziale distruttivo.

Il MOAB è stato sviluppato nel 2003 e utilizzato per la prima volta in combattimento in Aprile, quando gli Stati Uniti hanno sganciato l’ordigno in Afghanistan su un tunnel di montagna utilizzato dai terroristi islamici. Il nuovo ordigno iraniano, tuttavia, potrebbe innescare una disputa sulla paternità della bomba, in quanto la Russia possiede già un ordigno non nucleare noto come “papà; la bomba è stata testata con successo dalla Russia nel 2007, con risultati impressionanti per un dispositivo non nucleare.

Mario Barba