L’Iran fa sul serio: “Che lo vogliate o meno, noi rafforzeremo le nostre capacità militari”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:25

Non solo la Corea del Nord mantiene alta la tensione a livello internazionale: anche l’Iran dimostra di fare sul serio circa la necessità di armarsi, nei giorni della ‘Settimana della Difesa Sacra’ (che commemora la guerra combattuta contro l’Iraq tra il 1980 e il 1988).

E se in un intervento in diretta trasmesso dalla televisione il presidente iraniano Hassan Rohani è stato abbastanza chiaro circa le intenzioni della propria nazione (“Che lo vogliate o meno, noi rafforzeremo le nostre capacità militari, necessarie come deterrente rafforzeremo non solo le nostre capacità balistiche, ma anche le nostre forze aeree, di terra e di mare… quando si tratta di difendere il nostro Paese non chiediamo il permesso a nessuno”), la repubblica islamica è passata dalle parole ai fatti, testando un nuovo super-missile, con una gittata di oltre duemila chilometri, capace di trasportare più testate.

Sale così la tensione, nei giorni in cui il presidente americano Donald Trump ha minacciato di cancellare l’accordo del 2015 sul nucleare iraniano.