Marocco, polizia blocca il matrimonio della sposa 13enne: il promesso sposo aveva 27 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:27

È stata l’ondata di indignazione su Facebook a permettere alla polizia ad individuare dove stava avvenendo l’ennesimo episodio di un matrimonio che aveva come protagonista una ‘sposa’ di soli 13 anni. Il fatto è avvenuto in Marocco, a Tetouan, città settentrionale del Paese. Il matrimonio combinato era fra una 13enne ed un 27enne.

L’ondata di rabbia della gente è partita quando qualcuno ha cominciato a pubblicare su Facebook le foto della sposa e del permesso sposo; il fatto ha richiamato anche l’attenzione della polizia che è piombata a casa della madre della ragazzina, dove si stava tenendo la cerimonia, bloccando tutto e spendendo a casa loro centinaia di invitati. Nelle immagini incriminate, fra dolci, torte, fiori e parenti felicissimi, si intravede anche la sposa: una bambina, secondo tanti utenti del social. Ed avevano ragione.

Qualcuno ha cominciato a segnalare il fatto alla polizia ed alle 11 di mattina le forze dell’ordine marocchine si sono recate nell’albergo dove si teneva la festa. La madre della 13enne ha cercato di giustificarsi dicendo che la ragazzina fosse consenziente e nessuno l’aveva obbligata. Ma le leggi marocchine sul matrimonio richiedono la maggiore età (18 anni) della sposa. Spesso però queste norme vengono impunemente violate.

Roversi MG.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!