Roma choc, 31enne molestata e palpeggiata davanti a tutti da un algerino e un tunisino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:54

Roma sta diventando la capitale della violenza sessuale, o semplicemente l’attenzione su questi fenomeni è più ampia negli ultimi giorni? Fatto sta che domenica a Roma si stava consumando l’ennesima violenza sessuale.

Il fatto è avvenuto all’Esquilino, domenica mattina alle 11, dove una donna romana di 31 anni è stata molestata e palpeggiata in via Leopardi. La donna stava passeggiando in piazza Vittorio Emanuele II quando è stata aggredita da un 34enne algerino e da un 46enne tunisino ed un altro uomo. I tre l’hanno accerchiata, spinta, quindi l’hanno bloccata contro i cassonetti dell’AMA. Uno dei tre ha cercato di baciarla, gli altri due le hanno palpato seno e sedere.

Dopo qualche minuto di interminabile violenza, la ragazza pur scioccata è riuscita a fuggire e a richiamare una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma che si trovavano in zona. La pattuglia ha ricorso e bloccato due dei molestatori, identificandoli. I due sono entrambi immigrati irregolari e con precedenti. I nordafricani sono stati arrestati con l’accusa di violenza sessuale e sono stati portati in carcere a Regina Coeli: ora si trovano a disposizione dell’autorità giudiziaria. La polizia sta continuando le ricerche per rintracciare anche il terzo molestatore che è riuscito a fuggire. 

Roversi MG.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!