Arrestata a Roma “Lady Theft”, la nomade ricercata in tutta Europa

Su di lei pendeva addirittura un mandato d’arresto europeo. Una ‘spada di Damocle’, datata 2013, derivata dalla sua lunga attività criminosa, messa a termine dal fermo avvenuto quest’oggi a Roma.

Stiamo parlando di una nomade di 34 anni, conosciuta ovunque come “Lady Theft”, che è stata beccata mentre tentava di sfilare un portafoglio ad un turista cinese di 68 anni. La nomade è stata fermata in via del Sant’Uffizio, in compagnia di altre due donne di origine slave, di 31 e 15 anni, sue complici.

Non appena hanno notato le tre donne ‘tampinare’ il gruppo di cittadini cinesi, i carabinieri in borghese della stazione San Lorenzo in Lucina hanno deciso di seguirle. E’ stata proprio Lady Theft, ladra super specializzata, ad allungare la mano per tentare di sottrarre il portafoglio ad un cinese 68enne. E’ lì che i militari sono intervenuti per impedire l’alleggerimento al malcapitato turista e fermare così la ricercatissima nomade.

All’inizio, i carabinieri pensavano di trovarsi di fronte ad una semplice ladra, ma gli accertamenti ulteriori hanno permesso di scoprire che sulla donna pendeva addirittura un mandato d’arresto europeo, emesso a marzo del 2013, dalle autorità olandesi, per numerosi furti compiuti dal 2008 al 2009 nei Paesi Bassi. La nomade è stata rinchiusa nel carcere di Rebibbia in attesa di essere estradata.