Roma, “Non vi baciate davanti alla moschea”: 24enne malese aggredisce coppia di ragazzi

 

Brutta disavventura ieri a Roma, all’Esquilino, per una coppia di giovani italiani. I due stavano passeggiando e, da fidanzati, mano nella mano, si sono scambiati un bacio, ignorando quello che sarebbe successo qualche secondo più tardi. Un giovane immigrato malese di 24 anni, offeso per il fatto che i due si fossero baciati davanti alla moschea, ha cominciato ad invenire contro i due ragazzi: “Non potete stare qui, non ci si bacia davanti alla moschea”.

Neppure il tempo di capire cosa stesse avvenendo per i due giovani, che l’immigrato ha aggredito la ragazza, spintonandola, ed ha colpito il ragazzo a calci e pugni. Due carabinieri che si trovavano di guardia nel quartiere dell’Esquilino sono prontamente intervenuti in difesa dei due ragazzi. Il 24enne malese è stato arrestato: tuttavia prima di essere portato via dai carabinieri ha cercato di aggredire anche le forze dell’ordine, motivo per cui è stato arrestato, oltre che con l’accusa di lesioni, anche con quella di resistenza a pubblico ufficiale. Un carabiniere è rimasto leggermente contuso.

Il 24enne malese sarebbe senza fissa dimora ed incensurato. La polizia sta valutando se fosse anche radicalizzato o meno.
Il fatto è avvenuto in via di San Vito, in una moschea che era stata chiusa qualche mese fa perché non autorizzata e perché diverse persone vivevano nelle cantine.

Roversi MG.