Marsiglia: calcio d’inizio per tifoso speciale, ma lui non resiste e segna

Fuori programma allo stadio Velodrome di Marsiglia, dove un giovane, premiato dalla squadra francese per un’iniziativa encomiabile, ha stupito giocatori ed arbitro con un gesto imprevisto.

Kamel Zaroual, questo il suo nome, era partito da Amiens l’11 settembre scorso a bordo della sua bicicletta e, percorrendo quasi 2mila chilometri, era arrivato ad Arles con un unico proposito: raccogliere fondi per i sogni dei bambini disabili. L’iniziativa è stata talmente apprezzata in patria che il Marsiglia, città che si trova a 90 chilometri da Arles, ha deciso di premiare il giovane dandogli la possibilità di battere il calcio d’inizio della partita che la sua squadra del cuore avrebbe disputato contro il Tolosa da lì a pochi giorni. Giunto a centrocampo, però, il giovane  non è riuscito a trattenersi, dopo che l’arbitro ha fischiato il calcio d’inizio, si è letteralmente involato contro la porta avversaria battendo, con un tiro niente affatto malvagio, il portiere avversario: “Ho detto all’arbitro: ‘Realizzo il mio sogno’ ma non sono sicuro che mi abbia capito – ha commentato il giovane -. Avevo paura che non me lo avrebbero permesso. Invece no, tutti mi hanno regalato un sorriso, compreso Rudy Garcia. Il pubblico che urlava era enorme, segnare al Velodrome è stato davvero pazzesco”. Una favola nella favola che rende giustizia allo sport ed allo spirito che lo alimenta.

A seguire il video in questione:

Giuseppe Caretta

Notizie Correlate

Commenta