Arrestato pedofilo, aveva anche un dossier osceno di 40 pagine su Yara Gambirasio 

A Rimini è stato fermato un 53enne del luogo, dopo una denuncia, per pedofilia. Sul pc dell’uomo è stato rinvenuto materiale pedo pornografico, ma non solo. L’uomo aveva con sé anche un dossier, con più di 40 pagine, con filastrocche e con immagini di una ragazzina nota a tutta Italia per la terribile vicenda della sua morte: Yara Gambirasio, la 13enne uccisa a Brembate nel 2010. C’erano filastrocche oscene e disgustose sulla povera ragazzina barbaramente uccisa nel 2013.

Oltre a questo dossier, l’uomo aveva anche immagini e raccolte che riguardavano diversi bambini.
Il pedofilo è stato arrestato, quindi è stato trasferito nel carcere Cassetti di Rimini.
L’orco è un 53enne insospettabile: un impiegato come tanti. Ora si trova in una zona protetta del carcere, dato che gli altri detenuti non tollerano chi si macchia di reati contro i minorenni.

Secondo gli inquirenti ci sarebbe da preoccuparsi in conseguenza al ritrovamento di quei dossier e di quelle immagini: l’uomo potrebbe far parte di una rete di pedofili che opera su internet scambiandosi materiale pedo pornografico, secondo la polizia.
Ora le indagini proseguono per controllare cosa c’è dietro il ritrovamento delle foto e degli album nella casa dell’arrestato e sul suo pc.

Roversi MG.