Maddie McCann, nuovi sviluppi: Scotland Yard, è caccia ad un possibile sospetto

maddie mccann
maddie mccann

Nuovi possibili sviluppi sul caso della piccola Madeleine McCann. Secondo le ultime rivelazioni i poliziotti sarebbero alla ricerca di una persona che potrebbe risultare significativa in merito all’evolversi delle indagini riguardanti la scomparsa della bimba, avvenuta il 3 maggio del 2007 quando aveva solo tre anni.

 

La rivelazione arriva da una fonte vicina al team di Operation Grange facente capo a Scotland Yard, confermando che una persona è ricercata nell’ambito delle indagini milionarie, costate ad oggi 12 milioni e 500 mila euro, anche se al momento poco altro si sà in merito alla sua identità e al tipo di coinvolgimento che potrebbe avere nella vicenda della scomparsa di Maddie. I genitori la lasciarono, dieci anni fa, senza sorveglianza in una stanza del residence in Portogallo nel quale alloggiavano, per recarsi a mangiare al ristorante.

 

Al loro rientro non la trovarono più, la bambina britannica si era volatilizzata nel nulla. Un portavoce di Scotland Yard ha dichiarato, in merito alla situazione delle indagini, momentaneamente sospese a causa del blocco dei fondi e, recentemente, riavviate: “Non siamo ancora arrivati a una conclusione, quindi continuiamo con determinazione”. I genitori non hanno mai smesso di sperare in un suo ritrovamento e grazie al denaro extra, circa 154mila sterline, le ricerche potranno proseguire fino al mese di marzo del prossimo anno: Maddie oggi avrebbe 14 anni.

Daniele Orlandi