Referendum Catalunya, Barcellona-Las Palmas si disputerà a porte chiuse

Mentre si fa la conta dei feriti – già oltre 300 (assurdo in una democrazia occidentale) – ai margini del Referendum per l’indipendenza della Catalogna (non voluto dallo Stato centrale, che ha mandato un enorme dispiegamento di forze dell’ordine in terra catalana), anche il calcio subisce variazioni sostanziali in occasioni di queste consultazioni.

Come ventilato sin da stamane, il match di Liga che avrebbe dovuto vedere opposte Barcellona e Las Palmas non verrà giocato.

La federcalcio spagnola ha infatti confermato il rinvio della gara prevista oggi per le 16.15 fra il Barça (da sempre pronto a prendere posizioni indipendentiste) e il Las Palmas (che dal canto suo sarebbe sceso in campo con una provocatoria maglia anti-referendum, come annunciato attraverso un comunicato ufficiale il Las Palmas: “Con la bandiera spagnola ricamata sulla nostra maglia vogliamo votare inequivocabilmente in un consultazione immaginaria che nessuno ci ha chiesto: crediamo nell’unità della Spagna. Lo facciamo per dire al mondo che proviamo dolore per quello che sta succedendo”).

UPDATE = Il match tra Barcellona e Las Palmas sta venendo disputato, sia pur a porte chiuse, in un ambiente decisamente surreale. Il primo tempo s’è concluso sullo 0-0; nella ripresa, al 4′, è giunta la rete del vantaggio dei padroni di casa, realizzata da Busquets.

Notizie Correlate

Commenta